Una grande rete per connettere il CERN con un altro data center

Il nuovo data center del CERN a Budapest sarà probabilmente uno dei primi beneficiari della nuova rete di terabit creata da GEANT

Il Large Hadron Collider del CERN (LHC), situato a Ginevra in Svizzera, genera più di 100 petabyte di dati ogni anno. Distribuire questi dati ai data center in tutto il mondo per l’analisi è una missione importante, e richiede una grande rete per trasportare efficientemente tutti questi dati. Il nuovo data center del CERN a Budapest sarà probabilmente uno dei primi beneficiari della nuova rete di terabit creata da GEANT, una rete dati europea per ricercatori e scienziati. Questa agirà come un’estensione del data center del CERN esistente oltre a fornire la continuità di business necessaria nel caso in cui degli imprevisti dovessero colpire lo stabilimento del CERN. GEANT ha lanciato la sua rete di ricerca ed educazione europea lunga 50.000 km a maggio, con l’aiuto di Infinera e Imtech che hanno fornito rispettivamente le attrezzature di trasmissione e la piattaforma di switching.

Il centro di ricerca Wigner per la fisica in Ungheria ospiterà il nuovo data center remoto del CERN ed effettuerà elaborazione e archiviazione dei dati che arrivano dall’LHC. Insieme al CERN questo dipartimento sarà il primo ad usare nuovi link 100 Gbps multipli, e a supportare il tipo di requisiti di big data per cui la rete è stata concepita.

“Avere sito e operazioni remote fa sì che ci siano un sacco di requisiti sulle soluzioni di networking”, ha affermato David Foster, a capo del dipartimento IT del CERN. “Insieme a GEANT e NIF/Hungarnet, stiamo implementando capacità allo stato dell’arte della tecnologia per connettere tra di loro CERN e Wigner. La rete GEANT è fondamentale per le nostre necessità di trasferimento dati, e siamo felicissimi della continuazione di questa collaborazione di successo”. 

La migrazione di GEANT verso le ultime tecnologie di trasmissione e switching è concepita per supportare fino a 2 terabit al secondo di capacità lungo la rete core, 500 gbps saranno invece utilizzabili lungo la rete dalla prima implementazione, portando in Europa i circuiti necessari per permettere agli utenti singoli di trasferire dati a velocità fino a 100 Gbps, consentendo così una più veloce collaborazione su progetti critici ed incontrando la domanda in rapida crescita di trasferimento dati.

 

cjplfybt cfqnf

взлом вконтакте программапрога для взлома одноклассников скачатькредитная карта решение онлайнbedava kumarhane slot oyunlar?nordicbet casinoвзять кредит на развитие бизнеса с нуляфитнес тур на майские праздникигреци¤ в мае отдых ценымачамебизнес план кредитного кооператива образецоформить кредитную карту в банке возрождениезаказать управление репутацией в интернетевизовый режим для украинцевдокументы на визу Швецияпосуда москва интернет магазинраскрутка сайта yandexэлектрические полотенцесушители интернет магазинкак проявляется подаграоптимизация сайтадайвпаркет укладкабеспроводной домофон ценаnikon colpix l120

Facci sapere cosa ne pensi!