Microsoft Azure: cosa aspettarsi nei prossimi mesi

Dal Machine Learning, ai Big Data, dall'ecosistema ai data center: ecco come potrebbe evolversi Microsoft Azure nel corso dei prossimi 12 mesi

Microsoft Azure: cosa aspettarsi nei prossimi anni

Il fondatore di RevCom, Igor Putilov, attraverso le pagine di CloudAcademy, fa delle previsioni sulle novità che potrebbero attendere gli utenti del cloud di Microsoft Azure nel corso di questo anno.

L’autore sottolinea come sia complicato essere precisi nel prevedere esattamente la direzione strategica che ogni provider sceglierà, soprattutto perché le tecnologie e il mercato del cloud computing continua a maturare rendendo difficile la comprensione di come possano essere innovati i servizi.

Nel corso del 2014, comunque, Microsoft ha arricchito Azure della piattaforma di Machine Learning per consentire ai non sviluppatori di produrre velocemente algoritmi di comprensione da integrare nei workflow business anche attraverso opportune API. L’opportunità di ottenere questi algoritmi senza dover redigere il corrispondente codice di programmazione tagli i tempi di lavoro e solleva dalle preoccupazioni relative alla gestione dell’infrastruttura IT.

Secondo Putilov, Microsoft dovrebbe continuare nel corso dei prossimi anni a mantenere un marketplace degli algoritmi per garantire anche una profonda integrazione dei sistemi on-premise con quelli cloud.

Dal punto di vista dei dati, il 2014 ha visto Microsoft Azure impegnata a fornire una serie di servizi pensati per agevolare le applicazioni in real-time. Hubs permette di gestire milioni di eventi al secondo che possono essere poi analizzati da Stream Analytics o da Apache Storm sulla piattaforma HDInsight. Nel corso del prossimo anno, secondo Putilov, Azure proporrà importanti servizi in termini di real-time processing, per mantenersi al passo con il crescere delle esigenze dettate dall’avvento e dallo sviluppo dei Big Data.

Molti servizi verranno aggiunti a HDInsight e vi saranno miglioramenti significativi anche ad Azure SQL e questa tipologia di servizi faranno la differenza nella competizione fra i cloud provider.

Il futuro dell’intero ecosistema di Microsoft Azure

Per quanto riguarda l’intero ecosistema di Microsoft Azure, ci si aspetta che Azure Marketplace continuerà a crescere e migliorerà la varietà delle proposte, soprattutto man a mano che i vendor proveranno a imporre il proprio business basandolo sullo sviluppo di soluzioni multi-cloud.

In generale, Putilov sostiene che la diminuzione dei prezzi per i servizi core continuerà a esistere anche se forse non con il ritmo semestrale con cui le piattaforme, compresa quella di Microsoft Azure, continuano attualmente a operare il taglio dei listini.

Inoltre, si assisterà a una migliore integrazione degli strumenti per sviluppatori, come Microsoft Visual Studio che lavorerà egregiamente su Microsoft Azure, provocando il ritardo in senso cloud di altri IDE concorrenti.

Infine, dal punto di vista dei data center, Microsoft punterà alla più ampia espansione territoriale, in Medio Oriente, in Africa e in altri mercati emergenti e di interesse per Microsoft Azure.взлом яндекс деньгикак взломать почту yandex ruденьги в долг под расписку нальчикslot poker oynamerit crystalденьги в долг ишимкак оплачивать кредитную карту альфа банкапутевки на май 2015 цены все включеноальфа банк кредитная карта лимит снятие наличныхтуры в африку altezza travelтуры греци¤ май 2015имиджевая продукциясковорода с керамическим покрытием биолпосуда из чугуна купитьплан продвижение бренда ювелирногофирмы по продвижению сайтовканадская технология недостаткигерпес врачкупить сковороду ценабанковские конфискаты авто купитькупить строительную технику3x осевой стабилизатор для гопроказан алюминиевый москва