Microsoft aggiorna i service level agreement del proprio cloud

I nuovi SLA (Service Level Agreement) danno a Microsoft la possibilità di condividere i dati di un utente con tutti i suoi servizi cloud-based

I nuovi SLA (Service Level Agreement) danno a Microsoft la possibilità di condividere i dati di un utente con tutti i suoi servizi cloud-based.

La nuova modifica agli SLA, annunciata via mail venerdì dalla compagnia ai propri utenti, sostanzialmente lascia fuori la la precedente polizza della compagnia nel lasciare gli utenti scegliere come i propri dati sono usati per ogni servizio. La modifica va nella direzione di quanto Google sta già facendo con la sua iniziativa Google+, che tratta tutti i servizi di Google come se fossero uno solo.

Quindi cosa significa realmente questo per gli utenti e per la loro privacy? La maggior parte delle persone probabilmente non noteranno grandi differenze, ma ciò non significa che non saranno toccati i diritti alla privacy. Essenzialmente questa modifica dei SLA significa che Microsoft puà ora usare i dati dal vostro Outlook/Hotmail, SkyDrive, o account Office, e usarlo insieme ad altri servizi online quali il motore di ricerca Bing.

Presumibilmente questo offrirà una migliore esperienza di utilizzo per gli utenti in quanto permette di avere più strumenti per comprendere il comportamento dell’utente all’interno dei servizi Microsoft. Negli SLA si dice esplicitamente che la modifica “fornirà, proteggerà e migliorerà i prodotti e servizi Microsoft”.

La precedente versione dei contratti di servizio permetteva a Microsoft di usare i contenuti solamente agli scopi necessari per fornire il servizio. La modifica permette a Microsoft di usare i vostri contenuti per migliorare tutti i servizi di Microsoft. Nella mail di annuncio Microsoft dice che i servizi cloud sono progettati per essere altamente integrati tra molti prodotti Microsoft.

Big Data vuol dire sempre di più grandi opportunità di guadagno, e Microsoft deve aver pensato di avere bisogno di essere alla pari con i suoi concorrenti nell’utilizzo dei dati dei propri utenti lungo tutto il suo spettro di servizi cloud, ma questo cambiamento ha implicazioni di privacy sostanziali. Significa che le informazioni personali che precedentemente potevano essere utilizzate per lo scopo limitato di fornire un singolo servizio possono ora esser condivise attraverso la struttura corporate di Microsoft. I vostri dati potrebbero infine essere usati per qualcosa non ha alcuna relazione con il motivo per cui sono stati messi. Per esempio ciò che fa Google con Gmail Microsoft potrebbe cominciare a farlo con i documenti Office, visualizzando ads relativi ai loro contenuti.

Microsoft inoltre è l’ultima di una serie sempre maggiore di compagnie che richiedono ai propri utenti di risolvere un qualsiasi disputa con la compagnia obbligando all’arbitrato. Questo significa che non avrete più il diritto di citare in giudizio Microsoft, e che rinunciate alla possibilità di condurre una class action contro la compagnia.

компьютерный аутсорсингодноклассники через анонимайзер хамелеонпрограмма взлома паролей вай файприватбанк кредитная карта платинумslots oyunlar?casino oyunlari oyna bedavaобразец заявки на получение займафизическа¤ подготовка дл¤ восхождени¤взять деньги в долг в калугеденьги в долг владикавказ телчек на получение денег в банке бланкпутевки на майские экономблокноты фирменныестатья 185 часть 2 уголовного кодекса украинысковородки вокзаказать контекстную рекламунаписать сайт ценадеревянный дом утепление поласколько стоит реклама на автонаушники jblподать рекламу в googleкупить ламинатnew conctruction project in Miamiпроверка сайта в поисковых системах

Facci sapere cosa ne pensi!