Categorie
News

Google, in continuo aumento la spesa in data center

Nonostante Google guadagni il quarto posto nella classifica dei provider cloud IaaS, gli investimenti sulla nuvola continuano a mantenere ritmi di crescita costanti e Mountain View segna un nuovo record di spesa in ambito infrastrutturale

Nonostante Google guadagni il quarto posto nella classifica dei provider cloud IaaS, gli investimenti sulla nuvola continuano a mantenere ritmi di crescita costanti e Mountain View segna un nuovo record di spesa in ambito infrastrutturale. L’ultimo trimestre 2014, infatti, registra un notevole incremento nelle uscite per “acquisto di proprietà immobili, equipaggiamento di produzione e costruzione data center”.Google, in continuo aumento la spesa in data center

A rivelare questa prodigalità è lo stesso report rilasciato da Google agli investitori e pubblicato online, in cui si indica una spesa di 3.5 miliardi di dollari per investimenti infrastrutturali investiti durante l’ultimo trimestre del 2014, con cui si raggiunge una spesa globale per l’anno appena trascorso pari a 11 miliardi di dollari.

Per quanto non si possa definire a priori quanti di questi 3.5 miliardi di dollari siano stati spesi per allargare gli spazi di lavoro dedicati ai dipendenti dell’azienda nelle sedi di tutto il mondo, è certo che una grossa fetta di questa cifra sia stata destinata alla costruzione di nuovi data center.

E per un gigante come Google, sborsare per nuovi data center significa mettere in atto una gran parte delle azioni necessarie per raggiungere il successo sul Web. Infatti, quando si lavora con aziende del calibro di Google, Microsoft, Amazon e Faccebook, migliore è l’infrastruttura (in termini di software e hardware) posta al servizio degli utenti e dei clienti, migliore è l’esperienza operativa.

Così, ad esempio, quando ci si affida a un servizio cloud su Google (così come a quelli di altri concorrenti), maggiore è il numero di server a disposizione del provider e i data center disponibili, maggiore è la capacità computazionale, networking e storage messa a disposizione dei clienti per gestire i loro workload.

Google ha spese in conto capitale superiori ai concorrenti

Fra i concorrenti, inoltre, Google vanta delle spese in conto capitale che superano di molto quelle sostenute dagli altri big player del settore IT.

Infatti, Amazon ha speso solo poco più di 1.1 miliardi di dollari nel quarto trimestre, con una spesa annua globale di 4.9 miliardi di dollari. A percedere l’azienda di Bezos, c’è Microsoft, che ha speso 1.5 miliardi di dollari per le infrastrutture nel suo secondo trimestre fiscale che si è concluso al 31 dicembre, per un totale di spesa 2014 pari a poco meno di 5.3 miliardi di dollari. Facebook, dal canto suo, ha speso circa 1.8 miliardi di dollari in tutto il 2014, con un incremento del 34 percento rispetto all’anno precedente.

Google, con i suoi 3.5 miliardi trimestrali e 11 miliardi annuali, chiude il 2014 superando tutti.

Questi valori indicano la necessità e la volontà di Mountain View di rimanere concorrenziali e di guadagnare dei posti sempre più importanti in ambito di cloud computing. Avere un numero sempre crescente di data center significa aumentare la propria presenza in diverse regioni del mondo, cercando così di raggiungere tutti i clienti sparsi per il globo, migliorando la latenza dei servizi erogati via Web e seguendo le espansioni geografiche di altri concorrenti come Amazon e IBM.сайтзайм через систему контактпрограмма для взлома вай фай на айфонзайти вконтакт через анонимайзер хамелеон бесплатногде легко взять кредитную картуucretsiz casino oyunlar? oynagirne merit parkоформить кредитную карту онлайн спбкени¤ танзани¤ турытури на килиманджароцена путЄвки на сафарингоро нгорогора килиманджаро туры цена перелетаклумбы многоярусныегусятница купитькерамические кастрюли отзывыtranslate from english to koreanпродвижение агентства недвижимостидома в ростове на донулечение конъюктивита у детейпосуда оптом россияlist of all social media sitesbritax marathon car seat canopyvg 20Ritmix RKB-103 PS/2