Forrester pubblica una ricerca sul rapporto tra sviluppatori e cloud

Amazon Web Services è la piattaforma maggiormente utilizzata dagli sviluppatori, mentre Windows Azure sta mostrando una crescita considerevole, secondo un’indagine condotta da Forrester Research di cui TechCrunch ha mostrato i risultati. L’indagine è stata portata avanti nel terzo trimestre ed ha indagato le modalità con cui gli sviluppatori stanno usando il cloud. Il report getta uno sguardo sulla potenziale crescita dei diversi servizi, sullo stato del mercato PaaS, su come gli sviluppatori stiano usando i servizi cloud, sulle loro aspettative di utilizzo future e sui tipi di applicazioni distribuite.

AWS, il player dominante, è fortemente  favorita tra gli sviluppatori, ma raggiunge un risultato importante anche Windows Azure. Interessante è anche rilevare la presenza ancora scarsa di distribuzioni OpenStack, con l’unica eccezione di Rackspace. Gli sviluppatori intervistati hanno dichiarato che prevedono di incrementare il loro utilizzo su AWS e Azure, mentre su Force.com, Google App Engine e Rackspace le aspettative sono più miste.

Le previsioni vedono AWS continuare ad aggiungere servizi che fanno da complemento alla sua infrastruttura core, servizi quali l’ultimo arrivato Redshift, che costituisce un’alternativa alle offerte tradizionali di data warehousing. Forrester cita AWS, Rackspace e Microsoft come esempi di ecosistemi PaaS e SaaS creati dalle fondamenta infrastrutturali delle compagnie. Questi servizi sono un esempio efficace di come gli sviluppatori non vedano in maniera chiara un confine tra PaaS e IaaS, in uno scenario in cui la prima tipologia di servizi è ancora in una fase emergente.

Microsoft, Salesforce e Google offrono piattaforme IaaS/PaaS integrate, accanto a queste sono poi presi in considerazione da Forrester servizi PaaS quali ActiveState e CloudBees, oppure Apprenda e AppFog che costituiscono offerte private PaaS.

Tra le motivazioni per cui viene impiegato il cloud dagli sviluppatori c’è la velocità nella consegna delle applicazioni, anche se molti sviluppatori hanno dichiarato che il prossimo anno distribuiranno app e servizi più collaborativi e social, usando piattaforme che offrano tool tali da supportare al meglio le loro necessità sofisticate. Questo porterà ad un uso più profondo dei servizi di piattaforma. Tra le capacità richieste ci saranno mobile back-end as a service (MBaaS), ed il caching a livello messaggio e app. In pochi anni gli sviluppatori metteranno sempre più codice nel cloud, con JavaScript come linguaggio di programmazione scelto.

L’idea di fondo diffusa anche dallo studio di Forrester è che per ora i casi d’uso del cloud siano abbastanza semplici e circostanziati, ma col tempo aumenteranno e vedranno gli sviluppatori impegnati in attività nei servizi cloud per una tipologia di utilizzi sempre maggiore, con formazione di PaaS specializzate per una data funzione.

обратная связь на сайт100 day bad credit loansместонахождение телефона по номеру телефонакак взломать страницу одноклассников видеоденьги до зарплаты гомельrocks hotel & casinoslot oynaсрочно нужны деньги гомельденьги в долг без банка нижнекамсктур африку сафари из польшиальфа банк кредитная карта измененияденьги в долг ишимтуры в мае в грециюtranslation farsiоболонский суд канцеляриятовары для дома в бакуdutch translation in englishрадиаторы биметаллические купить в москвекрасивые радиаторы отопления фотоподдержка сайта цена в месяцsex toys vibroпосуда люминарк купить в москвеכיסויחיצונילרכבמבדMR-700GPказино онлайн бесплатно автоматы

Facci sapere cosa ne pensi!