Categorie
News

Crosby, ex-CEO SoftLayer, lascia il cloud di IBM

he prima o poi sarebbe accaduto era già chiaro da quando IBM aveva designato Robert LeBlanc come nuovo executive del settore cloud. Ma che Crosby non arrivasse neanche al secondo anniversario lavorativo dall’ingresso di SoftLayer in IBM non era così prevedibile

Che prima o poi sarebbe accaduto era già chiaro da quando IBM aveva designato Robert LeBlanc come nuovo executive del settore cloud. Ma che Lance Crosby non arrivasse neanche al secondo anniversario lavorativo dall’ingresso di SoftLayer in IBM non era così prevedibile.Crosby, ex-CEO SoftLayer, lascia il cloud di IBM

L’ex-CEO di SoftLayer, l’azienda di cloud computing acquisita da IBM nel luglio del 2013 e divenuta subito l’unità operativa responsabile dell’offerta cloud del colosso americano, lascia l’azienda. E a confermarlo sono gli stessi portavoce di IBM attraverso le pagine di eWeek, che per primo ha riportato la notizia, con una dichiarazione in cui BigBlue augurava a Crosby il meglio per la sua carriera futura e lo ringraziava per gli sforzi profusi in questo periodo di permanenza.

Al di là dei convenevoli da comunicato stampa, le fonti vicine e interne all’azienda, sostengono che Crosby aveva intenzione di mantenere il suo posto di lavoro nell’ambito cloud di IBM per onorare i suoi impegni presi fin dall’inizio dell’acquisizione.

A contrastarlo in questa volontà, ci sarebbe stata proprio l’ascesa di LeBlanc, che pur avendo trascorso oltre 30 anni in IBM, non offre quell’idea di freschezza necessaria a condurre un ruolo decisionale così rilevante per un settore, quello cloud, così importante per l’azienda.

È rimasto deluso chi si aspettava una persona dinamica nel condurre quello che è un business chiave per IBM e su cui l’azienda deve recuperare terreno.

IBM fra acquisizioni e mosse sbagliate nel cloud

All’inizio del successo cloud, IBM si è dimostrata fortemente svantaggiata rispetto ad Amazon AWS, un po’ come è accaduto a tutti gli altri player del settore IT. A differenza di Microsoft e Google, però, IBM ha pensato di poter entrare subito nei giochi acquisendo un’azienda di valore nel cloud computing come SoftLayer, certa che i clienti degli altri settori (prevalentemente hardware, software e sicurezza) avrebbero fatto proprio con BigBlue il grande passo verso la nuvola.

A svegliare l’azienda dal sogno di conquista del cloud è stata fin da subito la decisione della CIA nel 2013, quando nello scegliere un fornitore per i servizi di cloud computing non ha scelto IBM (a cui la CIA era già affiliata per altre tipologie di servizi), ma ha scelto Amazon AWS, nonostante l’azienda di Bezos avesse messo sul tavolo un’offerta economica a prezzo più elevato. Questa decisione ha smontato le velleità di successo che IBM sperava di ottenere con i clienti acquisiti in altri settori.

Vista la situazione, Crosby, probabilmente, lascia per incompatibilità di vedute, per volontà operative diverse e perché convinto che IBM non sia proprio ben guidata nella sua crescita nel cloud computing.

Di fronte alla notizia, ripresa anche sulle pagine di GigaOM, alcuni utenti hanno ironizzato sulle incapacità del management di IBM e sulla necessità di rinnovo dei vertici, oltre a considerare l’abbandono di Crosby non certo di buon auspicio per i piani di crescita dell’azienda in ambito cloud sul medio e lungo termine.

roulette sverige

поисковое продвижение яндекс

сайт для общения онлайнхоум кредит банк официальный сайт вклады волгоградскачать хакерские программы для взломапрограмма взлома одноклассников онлайнденьги в долг от частных лиц самараcasino slot oyunlar? oynaslot oyunuвзять деньги в долг тольяттиальфа банк новосибирск кредитная карта 100 днейденьги в долг ишимкилиманджаро тропа мачамеденьги в долг в липецкекилиманджаро поездка восхождениестратегии продвижение бренда банкакредиты молодым семьям в украинепосольство польши в харькове официальный сайтплан продвижение бренда фейсбукреклама в яндекседеревянный дом сайтбиорезонансное лечениекакой курспродвижение брендовобъявления в луганской областицена на экшн-очки в Москвепроцесс продвижения сайта