Cloud Architect, una professione delicata, da 100 mila dollari

Cloud Architect, una professione delicata, da 100 mila dollari

Se si rimane impressionati dall’incredibile crescita del cloud computing negli ultimi anni e in diversi settori industriali, allora non bisogna meravigliarsi nel sentirsi dire che ciò a cui si sta assistendo non è altro che l’inizio. Gartner è concorde nel sostenere che il cloud computing diverrà la spesa IT principale entro il 2016 e sottolinea come il cloud non sia un fenomeno unico, ma una complessa realtà di strategie che coinvolgono una figura professionale molto importante e delicata, quella del cloud architect

OpenStack Trove, 5 vantaggi per il DB nel cloud privato

OpenStack Trove, 5 vantaggi per il DB nel cloud privato

Le aziende moderne di ogni dimensione chiedono alle tecnologie IT alcune doti fondamentali, come la fornitura di servizi migliori, più agili e a costi operativi inferiori, garantendo la completa invulnerabilità assoluta alle violazioni di sicurezza. Ed è in un contesto di tale complessità che si muove un servizio di DBaaS (DataBase as a Service) come OpenStack Trove

Confronto cloud: Amazon, Google e Azure testa a testa

Confronto cloud: Amazon, Google e Azure testa a testa

Un interessante articolo comparso sul blog di CloudAcademy mette a nudo tutti i servizi di cloud computing offerti da Amazon AWS, Google Compute Engine e Microsoft Azure, in un confronto testa a testa che denota alcune differenze fra i provider

Prezzi cloud storage in caduta libera. Fino a quando?

Prezzi cloud storage in caduta libera. Fino a quando?

Sembra che il cloud storage abbia ereditato dal cloud pubblico la febbre del ribasso. I fornitori di cloud storage fanno a gara per aumentare lo spazio storage disponibile agli utenti a fronte di un continuo calo dei prezzi. Di fronte a questa gara, è lecito domandarsi fino a quando tutto ciò potrà durare e come il mercato verrà modellato dall’approccio tenuto dai provider

Ripensare al cloud pubblico come unica alternativa cloud

Ripensare al cloud pubblico come unica alternativa cloud

Per il 99.999 percento delle imprese che costruiscono la propria nuvola, la scelta di questo modello non è altro che in realtà una decisione per restare comunque ancorati alle vecchie abitudini, pur abbracciando un modello operativo suggerito come efficiente e positivo dai trend IT del momento

Come Amazon AWS ha avuto inizio, fra mito e realtà

Come Amazon AWS ha avuto inizio, fra mito e realtà

Probabilmente, leggendo varie informazioni su Amazon AWS sarà capitato di imbattersi in qualche notizia che racconta l’inizio di Amazon AWS come la piattaforma nata dall’eccesso di potenza computazionale dedicata al mantenimento dell’infrastruttura dell’e-commerce. In realtà, questa versione dei fatti non corrisponderebbe a come sono andate veramente le cose e c’è chi dice che questo racconto è quasi come un mito, che si è diffuso a tal punto da essere difficile da estirpare

CloudAcademy presentata sul podcast ufficiale di Amazon AWS

CloudAcademy presentata sul podcast ufficiale di Amazon AWS

Il 100esimo podcast ufficiale di Amazon AWS è dedicato a CloudAcademy, la startup italo-statunitense che si occupa di fornire ai discenti una piattaforma di e-learning continuo e multimediale sulle tematiche relative al cloud computing e all’uso delle piattaforme più famose, come Amazon, Google, Microsoft Azure e Rackspace

OpenStack e CloudStack: cosa sono e i rispettivi vantaggi

OpenStack e CloudStack: cosa sono e i rispettivi vantaggi

Anche se molti guardano a OpenStack e a CloudStack come a piattaforme rivali, bisognerebbe iniziare a cambiare il punto di vista, osservando il confronto fra le due architetture non come fosse una battaglia, ma un vero e proprio stimolo che entrambe esercitano per migliorare la gestione avanzata del cloud computing

Il cloud computing aiuta le ricerche nello spazio dell’ESA

Il cloud computing aiuta le ricerche nello spazio dell’ESA

L’Agenzia Spaziale Europea o European Space Agency (ESA) si trova quotidianamente a destreggiarsi in una miriade di complessità legate ai propri progetti per l’esplorazione dell’universo. In questo duro lavoro, l’IT si fa aiutare dal cloud computing, come conferma il CIO Filippo Angelucci