AWS: come scegliere l’istanza riservata

AWS: come scegliere l’istanza riservata

I clienti AWS di certo avranno sentito parlare di Istanza Riservata (IR). Spesso si tende a fare confusione, confondendo l’istanza riservata con l’istanza in esecuzione. In realtà si tratta di due elementi completamente differenti. Mentre per istanza in esecuzione si intende, infatti, la macchina virtuale, per istanza riservata si intende la prenotazione di capacità per una macchina virtuale in una zona di disponibilità

Imprese danneggiate dagli attacchi DDoS

Imprese danneggiate dagli attacchi DDoS

Le imprese, in particolare quelle che puntano sul sito Internet per incrementare il proprio business, devono sviluppare un preciso piano di azione per scongiurare in ogni modo gli attacchi Denial of Service distribuiti (DDoS). Un attacco informatico, infatti, indipendentemente dalla tipologia, è in grado di influenzare in maniera drammatica il ritorno economico di qualsiasi servizio basato sul Web.

Come il cloud affronta i problemi legati alla sicurezza?

Come il Cloud affronta i problemi legati alla sicurezza?

Il cloud computing si sta diffondendo sempre più a livello enterprise. Le imprese si sono rese conto ormai dei guadagni, in termini di business, che possono derivare trasferendo il loto ambiente IT all’interno di una infrastruttura cloud. Questa nuova tecnologia è in grado di fornire un vantaggio dinamico alle imprese attraverso l’utilizzo di risorse di nuova generazione.

Top 10 Enterprise Database per il 2015 – parte 2

Top 10 Enterprise Database per il 2015 -1

Le aziende che hanno necessità di mantenere i propri dati all’interno di database professionali, si trovano a dover scegliere tra tantissime soluzioni, gratuite e non, attualmente disponibili sul mercato. Ognuna di esse è diversa dalle altre e può vantare delle caratteristiche che le concorrenti non possiedono.

Cloud hosting gratuito: offerte a confronto

Cloud hosting gratuito: offerte a confronto

La maggior parte dei provider offre servizi di cloud hosting gratuito. Il loro scopo principale è quello di incoraggiare gli utenti ad utilizzare le proprie piattaforme per poi, una volta fidelizzati, offrigli soluzioni a pagamento che possano soddisfare al meglio le loro esigenze. I servizi messi a disposizione gratuitamente dai provider sono più che sufficienti per le aziende che vogliono entrare a far parte del mondo cloud, ma prima di affidarsi completamente alla nuvola vogliono testarne le qualità e soprattutto l’affidabilità e la sicurezza.

Top 10 Enterprise Database per il 2015 – parte 1

Top 10 Enterprise Database per il 2015 -1

I database esistono oramai da tantissimi anni. Probabilmente nessuno sa, o ricorda, che le radici affondano nel lontano 1970. Si tratta dunque di una struttura informatica tra le più mature del settore IT. Nel corso degli anni sono state tantissime le aziende che hanno proposto soluzioni differenti per le basi di dati, offrendo il servizio gratuitamente o a pagamento, con un prezzo in grado di variare in quest’ultimo caso da poche decine fino a migliaia di dollari. Ancora oggi il mercato dei database offre numerose soluzioni, ognuna con i propri punti di forza e debolezza.

Storage Amazon: una panoramica di tutti i piani

Storage Amazon: una panoramica di tutti i piani

Di recente, sul blog di CloudAcademy, è stato pubblicato un post, scritto da Michael Sheehy, che illustra nel dettaglio tutte le soluzioni di storage offerte da Amazon. Si tratta di una sorta di recensione che aiuta gli utenti a capire verso quale piano orientarsi in funzione delle proprie esigenze. Ecco perché abbiamo scelto di riproporre il post tra le pagine del nostro blog.

WorkSpaces Application Manager: il virtual desktop di Amazon

cloud virtual desktop amazon

Amazon ha annunciato il nuovo servizio WorkSpaces Application Manager (WAM), uno strumento che consentirà l’accesso on-cloud alle applicazioni desktop generalmente installate sui PC degli utenti. Si tratta di un servizio di virtual desktop basato sulla tecnica della virtualizzazione: le applicazioni Windows sono trasformate in applicazioni virtuali e sono disponibili agli utenti ovunque essi si trovino e da qualsiasi PC.

Amazon rivoluziona il cloud come ha rivoluzionato il commercio

Amazon rivoluziona il cloud come ha rivoluzionato il commercio

La strategia dei tagli sui margini e dei guadagni sulle grandi quantità avviata dal CEO di Amazon Jeff Bezos agli albori del brand ha rivoluzionato il commercio elettronico e, soprattutto, ha mandato in crisi il commercio tradizionale, mutando per sempre le modalità di acquisto e la spesa dei consumatori. Alla stregua, si può dire che il modello seguito nell’e-commerce, Amazon lo stia applicando anche al cloud computing, rivoluzionando questa volta due settori IT importantissimi, quello del software e quello dell’hardware